Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Savoca



Categoria: Borghi più belli d'Italia, Città, Le vie del Cinema
City: MessinaSavoca
Location:Via San Michele

Descrizione

Arroccata sopra un colle bivertice roccioso prospiciente il litorale ionico, Savoca è un borgo d'arte inserito nel circuito de I borghi più belli d'Italia che conserva nel proprio territorio vestigia di origine medievale, rinascimentale e barocca.
La cittadina è nota per le diciassette mummie custodite nella cripta del convento dei Cappuccini, oggetto di studi di un team di ricerca internazionale nonché per essere stata scelta come set di alcuni film di grande successo, come il pluripremiato "Il Padrino" di Francis Ford Coppola del 1972.
Nel 1991 ebbe una forte risonanza mediatica una campagna pubblicitaria della azienda di abbigliamento Kenar Enterprises Ltd., realizzata a Savoca, dove i fotografi Rocco La Spata e Charles De Caro fecero posare la modella Linda Evangelista insieme a sette anziane donne locali, dicendo loro che si trattava di una campagna contro l'AIDS e pagandole diecimila lire. Le fotografie, nella campagna pubblicitaria, che avevano come intestazione la frase "La bella e le sette bestie", scatenarono accese polemiche ed una delle donne inconsapevolmente coinvolte ha intrapreso una azione civile nei confronti della Kenar Enterprises.
Nel 2000 l'azienda è stata costretta al pagamento di 20 milioni di lire come risarcimento danni alla donna, nel frattempo deceduta. Nella primavera del 2007, il borgo medievale di Savoca è stato scelto come set per la realizzazione della fiction televisiva "La vita rubata" prodotta dalla RAI.

Guarda le foto