Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Grammichele



Categoria: Città
City: CataniaGrammichele
Location:Piazza Carlo Maria Carafa

Descrizione

La fondazione di Grammichele risale al 1693 quando il terremoto distrusse insieme a molti altri centri della Val di Noto la città di Occhiolà.
Dopo solo tre mesi dal terremoto il principe Carlo Maria Carafa Branciforti faceva iniziare a 2km dal vecchio abitato la costruzione del nuovo centro di Grammichele.
La peculiarità della nuova urbanizzazione è la pianta esagonale della città, opera dello stesso Principe che si sviluppa partendo dalla piazza centrale della città, anch'essa esagonale e che del Principe prende il nome, che con un'estensione di 8.164,80 m² è una delle piazze del genere più grandi d'Europa.
Sulla piazza insistono Il Municipio del cui progetto e realizzazione fu incaricato l'architetto milanese Carlo Sada e la Chiesa madre della città, dedicata a San Michele e Santa Caterina.
Concentriche alla piazza corrono cinque arterie anulari che incrociano perpendicolarmente le sei strade che partono dai lati di piazza Carlo Maria Carafa.
All' incrocio di ognuna delle sei vie con l'ultima anulare si trova una piazza quadrata.
Queste piazze sono a loro volta generatrici di altrettanti quartieri rettangolari periferici a rete viaria ortogonale disposti tutt'intorno alla zona centrale esagonale creando un impianto ottocentesco particolarmente ordinato.
In Sicilia anche Avola adottò nella sua ricostruzione post-terremoto un impianto esagonale che tuttavia non raggiunge l'eleganza e l'ordine di quello di Grammichele.

Guarda le foto