Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Parco Giovanni Colonna, Duca di Cesarò



Categoria: Parchi Cittadini
City: MessinaTaormina
Location:Via Bagnoli Croce, 88

Descrizione

Il Parco "Giovanni Colonna, Duca di Cesarò" è il Giardino Pubblico di Taormina.
Precedentemente il nome di questo straordinario esempio di giardino all' inglese era "Hallington Siculo", in omaggio all’ultima residenza inglese di Lady Trevelyan, nobildonna inglese che, trasferitasi a Taormina e sposato nel 1890 il Prof. Salvatore Cacciola, ne volle fortemente la creazione.
Il progetto del parco, che risale ad un periodo compreso tra il 1890 ed il 1899, fu seguito interamente da Lady Trevelyan.
Per crearlo furono acquistati tutti i terreni sottostanti a Taormina, quasi fino ad arrivare a Villagonia, e una volta abbattute le costruzioni che vi si trovavano realizzò un parco su più livelli con scale, sentieri e terrazzamenti che si aprono con viste mozzafiato sul mare.
Oltre ai camminamenti il parco ospita, come in voga a quei tempi, delle casette caratterizzate da un' estroso misto architettonico che unisce elementi orientaleggianti ad elementi naturalistici, fantastici e simbologie teosofiche. Se ne trovano parecchie sparse in diversi punti del parco e sono tutte realizzate con i materiali risultanti dai lavori necessari per la realizzazione del parco: pietra calcarea, il materiale lavico e i mattoni rossi. In alcuni punti sono stati usati anche elementi provenienti da epoche precedenti: resti di epoca greco-romana ed elementi decorativi cinque-seicenteschi.
Nella parte orientale del parco è stato ricostruito anche un piccolo complesso megalitico: anche questi “pseudo dolmen” di pietra calcarea oltre ad avere una simbologia esoterica, evidentemente cara a Lady Trevelyan, servirono a recuperare alcuni dei materiali di risulta dei lavori del parco.
Il parco, intitolato dal 1923 al Duca che ne consentì l'espropriazione al fine di renderlo pubblico, ha tre ingressi: quello occidentale da via Roma, quello orientale e quello principale si trovano invece sulla via Bagnoli Croci.

Guarda le foto